Caccia alle uova di Pasqua “da tavolo”

Mentre lavoravo all’allestimento a tema Peter Rabbit, mi venivano un sacco di idee su come sfruttare alcuni degli elementi di questa festa per un allestimento pasquale originale.

Così ho deciso di mettere in piedi una caccia alle uova “da tavolo”, un po’ gioco dell’oca un po’ caccia al tesoro, da fare con i più piccoli.

Sfruttando la quantità di prato di carta che ho comprato, ho pensato di realizzare una caccia alle uova all’aperto… da fare dentro casa!

Sfruttando la quantità di prato di carta che ho comprato, ho pensato di realizzare una caccia alle uova all’aperto… da fare dentro casa!

Si avete capito bene. Ho allestito un vero e proprio giardino da tavolo su cui ho disseminato decorazioni, ovetti di cioccolato e di zucchero e un percorso fatto di cartelli segnaletici e ovetti di plastica contenenti gli indizi per la caccia alle uova.

La caccia inizia nel finto giardino per poi spostarsi in tutta la casa, dove ho identificato dei nascondigli in cui nascondere altri indizi e manciate di ovetti con cui riempire il cestino.

La posta in gioco aumenta ad ogni indizio arricchendo il bottino man mano che il gioco prosegue, fino ad arrivare al premio finale della caccia: l’uovo grande di cioccolata o un uovo di cartone contenente il regalo dei desideri (o più regalini) oltre ad altri ovetti e dolciumi.

Volete farla anche voi?

Occorrente:

  • prato di carta o sintetico
  • decorazioni pasquali varie come coniglietti, pulcini, fiorellini, ecc
  • ovetti di cioccolato e di zucchero
  • 10 ovetti di plastica in cui nascondere gli indizi
  • spugna per fioristi tagliata a pezzetti
  • secchielli per la raccolta delle uova (uno per bambino)
  • segnaletica (da scaricare qui)
  • indizi con sequenza e mappa del percorso (da scaricare qui)
  • uovo di cioccolato grande o uovo di cartone da riempire con dolciumi e regalini

Procedimento:

Stampate su un cartoncino bianco la segnaletica, ritagliate le figure e incollatele su un bastoncino.

Stampate su carta semplice e ritagliate a strisce gli indizi che più avanti arrotolerete e nasconderete all’interno delle uova di plastica.

Iniziate ad allestire il giardino ed il percorso.

Costruite il giardino decorandolo con fiori di carta, fiori di lecca-lecca, coniglietti di cioccolata, pulcini, ecc.

Passate poi a costruire il percorso utilizzando la segnaletica e partendo dal primo cartello che indica “inizia qui!”. Fissate i cartelli con un pezzetto di spugna per fioristi nascosta sotto il prato.

Disponete gli ovetti di plastica lungo il percorso in corrispondenza dei segnali e nei nascondigli previsti in casa. Solo in seconda battuta li riempirete con i rotolini contenenti gli indizi seguendo la sequenza fornita (attenzione perché gli indizi sono concatenati, proprio come in una caccia al tesoro!)

I cuccioli saranno impegnati per un po’ a decifrare gli indovinelli e a seguire le istruzioni correndo per tutta casa. Aiutate quelli più piccoli a leggere e a risolvere gli indovinelli, anche se ho cercato di farli più facili che potevo.

Un’altra attività che vi propongo, sempre ispirata al giardino e sempre da fare con i bambini, è quella di piantare dei semi di carota, lattuga o altro ortaggio in piccoli vasetti. Un mini orto che i bambini potranno poi portare in camera loro (o a casa loro se sono ospiti) e curare per veder nascere e crescere le piantine.

Basta dotarli di:

  • un contenitore pieno di terriccio (della quantità necessaria per riempire i vasetti, non di più per evitare che sporchino più del dovuto)
  • dei vasetti per piante
  • dei cucchiaini di legno per riempire i vasetti di terra
  • bustine di semi (quelle che vedete le ho trovate da Flying Tiger)
  • un piccolo annaffiatoio
  • dei bastoncini su cui scrivere il nome dell’ortaggio piantato
  • fogli di giornale su cui far lavorare i piccoli giardinieri in erba

Dopo aver conquistato il tesoro, essersi riempiti la pancia di ciocolato e aver piantato semini nei loro vasetti, i bambini saranno felici e soddisfatti. Ora, però, se il tempo regge, portateli fuori a giocare all’aperto con i giochi che hanno trovato nell’uovo. E se preferite una caccia ale uova all’aperto, c’è sempre quest’altra versione più classica che vi ho proposto tempo fa.

Buona Pasqua!